Domenica 23 Marzo 2014

GLI INNAMORATI
DI CARLO GOLDONI


Adattamento e Regia Filippo Gessi
Con Teresa Timpano, Luca Fiorino, Francesca Lazzaro, Enzo de Liguoro, Filippo Gessi
E con Antonio Ferrante
Arrangiamento Musicale Simone Squillace

Produzione Scena Nuda Compagnia Teatrale


Questa degli Innamorati è la prima, tra le opere di Carlo Goldoni, ad approfondire sfumature psicologiche.

L'attenzione nei confronti dell'opera si è concentrata su una maggiore verticalità e tridimensionalità dei personaggi.

Le regole della commedia goldoniana non sono state sacrificate, ma i caratteri lievitano a personaggi.

Mantenendo la base dell'elemento caratteriale, lo si approfondisce scoprendo nel lavoro di relazione i contrappunti e le contraddizioni di personaggi che assumono così contorni più umani e grotteschi.

I due giovani, protagonisti dell'opera, vengono rappresentati nel loro rapporto amoroso e di gelosia, facendo intravedere, come un dettaglio all'orizzonte, come un profumo nell'aria, che la condizione giovanile di oggi, di precarietà e di incertezza esistenziale, si riversa su un rapporto sentimentale.

Sono gelosi, si provocano e si accusano a vicenda di infedeltà perché non hanno nient'altro da fare.

La precarietà diventa insicurezza anche per i sentimenti sicuri.

I due giovani sono volubili e vivono un rapporto schizofrenico.

L'amore e la gelosia sono tutto. Sono l'unica cosa che conta, che hanno e non c'è niente di più prezioso. Per tutto questo impegnano il loro tempo e le loro energie.

Il contesto è quello borghese, non hanno niente da fare e se lo possono permettere.

La tutela delle forme e delle apparenze in un epoca di crisi, attualizza l'opera.

Al rimando contemporaneo più psicologico dei personaggi, anche nei loro costumi e nell'ambientazione, la ritmica da commedia resta rigorosa affinché possa meglio evidenziare i valori di tutti i protagonisti in relazione tra loro.