GALA’ LIRICO VERDIANO

in collaborazione con il Conservatorio di Musica F. Cilea di Reggio Calabria

 

Serenella Fraschini Soprano; Catia Riotto Mezzo Mezzosoprano;

Fabio Buonocore Tenore; Carmine Monaco Baritono;

Amelia Aguglia pianoforte

 

  1. Per la chiusura delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unita’ d’Italia risulta essere di fondamentale importanza ritrovare e soprattutto riscoprire i sentimenti di un tempo. Scegliamo dunque di interpretare le Opere del compositore italiano, ma anche patriota attento ai cambiamenti politici della penisola italiana: Giuseppe Verdi. In quasi un secolo di vita Verdi è stato testimone di grossi mutamenti nell'Italia del tempo: prima gli ideali di libertà, poi i moti rivoluzionari e infine il passaggio dell'Italia dall'essere una penisola in balia del dominio straniero al diventare uno stato indipendente unito sotto un'unica sovranità nazionale. Egli riesce a colpire il cuore dello spettatore, creando parallelismi tra l'antica vicenda narrata e l'attualità storica italiana. Appare quindi chiaro come la personalità del compositore e le idee sottese al suo fervente patriottismo siano quanto mai attuali oggi, in occasione della ricorrenza dell'unificazione d'Italia..

 


PROGRAMMA

 

Pace o mio Dio” da La Forza del destino - Soprano

“"Ernani, Ernani involami" da Ernani - Soprano

Rataplan”da La Forza del destino - Mezzosoprano

“Stride la Vampa” da Il Trovatore - Mezzosoprano

“ Dei miei bollenti spiriti” da La Traviata - Tenore

“A si ben mio”da Il Trovatore - Tenore

“Credo in un Dio crudel” da Otello - Baritono

“ L’onore ladri - Baritono
“Parigi, o cara” da La TraviataDuetto Soprano Tenore

“Io t’amava! Il regno, il core” da Il Nabucco - Terzetto

“Bella figlia dell’amore” da Rigoletto - Quartetto

Udiste? Come Albeggi da Trovatore - Duetto Soprano/Baritono

 

Sei qui: Home Archivio Stagioni Stagione 2011/12 "TeatRhegion" Galà lirico verdiano